Info colombia

Colombia… un paese semplicemente meraviglioso, ove i colori lasciano un segno nell’anima, dal dal bianco delle sue favolose spiagge caraibiche, dall’azzurro cristallino del mare dei caraibi, con il contrasto di un verde rigoglioso e lussureggiante della foresta amazzonica, sino alle suggestive vette innevate delle Ande.

Mare, spiagge, fiumi, cascate, immense vallati, siti archeologici, luoghi mistici e religiosi, mercati lussureggianti ne fanno un paese di grandi contrasti.

La Colombia piena di misteri stimolanti, una destinazione in continua evoluzione. Unico paese del Sud America circondato da due Oceani.

Un paese che sembra un sogno tra leggenda e realtà che vi darà piacevoli e forti emozioni: , in ogni suo luogo le perosne sono molto ospitali e sorridenti, sempre pronti nel regalarvi un ricordo umano che non potrà mai svanire dalla vostra mente.

Per capirne la sua essenza dovete visitarlo » Possiamo crearVi anche il viaggio su misura che desiderate » e Vi invitiamo a scoprire questo suggestivo e meraviglioso paese tropicale con noi.

Durante il vostro viaggio in Colombia, potrete ammirare città attraenti come Bogotá, Medellín, Cali e Cartagena, il colorato Carnevale di Barranquilla e le ricchezze naturali della Sierra Nevada de Santa Marta e del Parco Tayrona. Per trarre il massimo dal vostro soggiorno, è importante conoscere alcune informazioni pratiche che vi aiuteranno a muovervi con facilità nel Paese e nella sua cultura.

Passaporto 
In quanto cittadini Europei, se entrate come turisti, non avete bisogno di un visto, ma dovete compilare il modulo di controllo dell’immigrazione 72 ore prima del volo (lo spiego nell’articolo sui visti per la Colombia). Questo modulo per turisti consente di soggiornare nel territorio nazionale per 90 giorni. Se ci state leggendo da un altro Paese dell’America Latina come Messico, Ecuador, Argentina, Perù o Cile, tra i tanti, vi consiglio di consultare l’ambasciata o il consolato più vicino a voi. Come suggerimento, raccomando il classico consiglio di fotografare il passaporto e caricarlo sul cloud. L’ideale sarebbe portare sempre con sé un passaporto fisico, ma è sempre una buona idea supportarlo con la tecnologia.

Tutto quello che c’è da sapere su cosa mettere in valigia per la Colombia.
Prima di addentrarci in tutte le risorse che dovreste avere in valigia, tenete presente che la Colombia è un Paese tropicale, dove si mescolano le zone andine e quelle costiere. Così come si possono trovare spiagge bellissime, si può anche «salire» e raggiungere città più vicine alle stelle.
Si possono cioè visitare città come Medellín, Bogotá o Cali, dove il clima è freddo a causa della loro posizione sopra il livello del mare. D’altra parte, in città come Cartagena, Santa Marta o Coveñas, predominano le temperature calde. Questi sono i contrasti marcati che dovreste considerare. Ecco cosa portare con sé in questo Paese per sfruttare al meglio il proprio soggiorno e cosa mettere in valigia per la Colombia, le cose da non perdere.
Cosa portare in Colombia
Ed è arrivato il momento di toccare questo argomento, abbastanza essenziale in ogni viaggio e fondamentale per sapere cosa portare in valigia per la Colombia. A questo punto è importante ricordare il contrasto. Tuttavia, a livello nazionale, i colombiani tendono a vestirsi quasi sempre allo stesso modo. Esiste, per così dire, un tipo di abbigliamento standard.

Anche nelle regioni considerate «fredde», come Bogotà, è possibile trovare persone vestite in pantaloncini. A Medellín, invece, che è un’altra delle città più frequentate, la temperatura è di solito più equilibrata. La temperatura di solito oscilla tra i 28° e i 17° Celsius. Non c’è da stupirsi che la chiamino la città dell’eterna primavera. Quando si prepara la valigia per la Colombia, bisogna tenere conto dei periodi dell’anno. Ecco una sintesi sostanziale:

Da dicembre a febbraio
Questi sono solitamente mesi molto soleggiati. In questo periodo la maggior parte dei colombiani tende a vestirsi con abiti leggeri, come abbiamo accennato nell’esempio dei pantaloncini. Anche se uscire con un paio di jeans non vi farà surriscaldare. È una temperatura molto stabile.

Da marzo a settembre
In questa stagione le temperature tendono a essere fredde, poiché si tratta della stagione delle piogge. Nel caso delle città «vicine alle stelle», come pubblicizzato in una campagna dell’Ufficio del Sindaco di Santa Fe de Bogotá, è bene indossare pantaloni, jeans e camicie di tessuto spesso.

Da ottobre a novembre
Questo è un periodo in cui le temperature tendono ad essere più stabili. Così come si può godere di un clima caldo, si possono anche affrontare settimane di clima piacevolmente freddo.

Dettagli più specifici
Ora, per essere più specifici su cosa indossare e come vestirsi, useremo due città come esempio. La prima è Cartagena, una città sulla costa colombiana che è stata molto apprezzata dall’attore americano Will Smith. Il secondo, invece, si riferisce a una delle città più amate della Colombia. Una città che, pur avendo un passato piuttosto triste, oggi è riuscita a risorgere dalle proprie ceneri, presentandosi come una delle più belle. Questa città è Medellín, e forse il suo nome vi è familiare grazie alla fama che Netflix le ha dato di recente.
Vestiti leggeri e freschi.
Buone scarpe sportive per piacevoli esperienze turistiche. 
Crema solare.
Bottiglia d’acqua.
Zaino non troppo grande per trasportare sandali, scarpe sportive, crema solare e altro.
Un cambio di vestiti per quando si visita la spiaggia.
Occhiali da sole.
Cappellino.
Cosa indossare a Medellín
Nel caso della città di Medellin, che corrisponde a quanto offrono altre città come Cali e Bogotà, è consigliabile:

Abiti comodi e casual. Un buon jeans con una maglietta o una camicia.
Scarpe comode; possono essere sportive o casual.
Ombrello per i giorni di pioggia.
Una giacca in caso di pioggia.
Bottiglia d’acqua: non avete già una bottiglia ricaricabile che mantiene l’acqua fresca?
Zaino per trasportare gli oggetti personali, come il tablet o la spesa che si intende fare.
A proposito, se state cercando un alloggio nella Città dell’Eterna Primavera, non perdetevi il nostro articolo esperienziale su dove alloggiare a Medellín.

Comuna 13
Se avete intenzione di viaggiare in luoghi diversi con un passato tragico, vi consigliamo un tipo di abbigliamento diverso. Grazie all’hip hop, tra le altre cose, questa comune è riuscita ad andare avanti. Qui vi mostro alcune informazioni su questo luogo spettacolare, la Comuna 13 di Medellin.

Abbigliamento per Cartagena
In questa regione del Paese sono necessari i seguenti elementi:
Una spina per ricaricare il telefono
Oh, e naturalmente questo è un must. In Colombia, il tipo di spina è solitamente diverso da quello utilizzato in Europa e in altri paesi del mondo. Quindi, per caricare il telefono cellulare o il tablet, si raccomanda di disporre di un connettore di tipo A/B. La tensione in Colombia è generalmente di 110 V, con una frequenza di 60 Hz. A proposito, avere sempre con sé uno smartphone sarà di grande aiuto. È logico, visto che la fotocamera verrà utilizzata per immortalare i momenti più belli. Ma, al di là di questa funzione logica, questa tecnologia può essere utilizzata per orientarsi con il GPS e le mappe. Inoltre, il cellulare o il telefonino sarà utile anche per avere un’applicazione di conversione della valuta per sapere esattamente quanto si sta pagando per i prodotti o i servizi.
Cose vietate in Colombia
Pregiudizio. Come diceva il loro slogan qualche anno fa, il rischio è che vogliate restare. La Colombia si è lasciata alle spalle la guerra e il narcoterrorismo. Viaggiate con calma e godetevi il Paese.
Conoscenza di Hollywood. In Spagna, molte persone non hanno superato la guerra civile o il franchismo, e sono passati rispettivamente quasi 100 e 50 anni. Non parlate di argomenti che possono urtare la sensibilità, perché in città come Cali, Medellín o Bogotá è molto probabile che l’interlocutore abbia sofferto direttamente o indirettamente per i mali del narcoterrorismo. La vita continua.
«Non si sa mai. Vi preghiamo di pianificare bene ciò che vi serve e di non portare peso inutile in valigia. Ricordate che potete fare acquisti anche lì.
Quali alimenti posso portare in Colombia?
Cibo. La gastronomia di Medellín e della Colombia in generale è magnifica. Non portate in valigia alimenti di origine vegetale o animale.
Altre informazioni utili su cosa mettere in valigia per la Colombia.
Un asciugamano in microfibra. Sono piccoli, non occupano spazio in valigia e sono molto pratici per viaggiare.
Mackintosh. Se viaggiate in zone molto piovose o durante la stagione delle piogge, non dimenticate di portarne uno.
Calzature. Per le lunghe passeggiate sono indispensabili buone calzature. L’ideale è portarne sempre almeno due in caso di bagnatura.
Un piccolo kit di pronto soccorso con alcuni farmaci utili per le vertigini, il vomito, i dolori di stomaco.
Borsa da toilette. A seconda della qualità dello shampoo o del gel che utilizzate, potete portarlo con voi o acquistarlo direttamente sul posto.
Infine, spero che questo articolo su cosa mettere in valigia per la Colombia e su come preparare la valigia vi sia piaciuto.

Sistema internazionale di unità di misura.
In Colombia si utilizza il Sistema Internazionale di Unità di Misura (SI), erede del Sistema Metrico Decimale. Questo è molto importante per aspetti come le proporzioni e le distanze, perché invece di pollici, piedi o miglia, si troveranno centimetri, metri e chilometri.

Allo stesso modo, la massa si misura in grammi, chilogrammi e tonnellate; la velocità si misura in chilometri all’ora (km/h) e la temperatura in gradi Celsius o centigradi (°C).

Elettricità
In Colombia si trovano connettori elettrici con due pin di ingresso piatti o con un terzo pin rotondo. Ma non preoccupatevi: gli adattatori di corrente e i regolatori di tensione sono facilmente reperibili nei negozi specializzati o nei grandi magazzini.

Si noti che la corrente domestica in Colombia è di 110 volt in corrente alternata a 60 Hertz (110V AC, 60Hz).

Punti di informazione turistica (PITS)
La Colombia dispone di una Rete nazionale di punti di informazione turistica, creata nel 2006 con l’obiettivo di fornire un sistema completo di informazioni turistiche in tutto il Paese. 

Dal 2010, la Rete nazionale è gestita dal Fondo nazionale per il turismo (Fontur) e ha punti in diversi comuni del Paese. Inoltre, le grandi città come Bogotá e Medellín dispongono di un gran numero di punti di informazione turistica (PITS).

Per viaggiare in Colombia e sentire il ritmo della sua gente amichevole, la ricchezza delle sue terre e l’offerta culturale di città come Bogotà, Medellín, Cartagena, Cali o Barranquilla, controllate prima i requisiti di ingresso nel Paese.

Prima del viaggio
Visti
I cittadini di alcuni Paesi devono presentare un visto turistico, da richiedere presso le ambasciate o i consolati colombiani all’estero. Al seguente link potete verificare se avete bisogno di un visto o meno.

Controllate i Paesi che richiedono un visto sul sito https://www.cancilleria.gov.co/tramites_servicios/visa/requisitos.

Inoltre, controllate la Risoluzione 1128 del 2019: https://www.cancilleria.gov.co/sites/default/files/resolucion_1128_de_2018.pdf.

Altri tipi di visti
Ricordate che esistono diversi tipi di visto per coloro che non si recano in Colombia per motivi turistici. Se questo è il vostro caso, potete verificare i requisiti per un visto di studio su https://www.cancilleria.gov.co/tramites_servicios/visa/m-estudiantes.

Se avete bisogno di un visto di lavoro, consultate il sito https://www.cancilleria.gov.co/tramites_servicios/visa/m-trabajador.

Entrare in Colombia 
Ingresso. Quando si entra in Colombia, bisogna tenere conto di alcune importanti raccomandazioni. In questa sezione troverete informazioni relative all’ingresso dei vostri bagagli, alle norme per l’ingresso di valuta estera e alle importazioni temporanee.

Durante il vostro soggiorno nel nostro Paese, dovreste anche tenere a mente i numeri di emergenza e gli enti che vigilano sulla vostra sicurezza e sul vostro benessere. In questa pagina vi forniamo tutte queste informazioni.

Tassa aeroportuale
È l’importo addebitato ai passeggeri per l’utilizzo delle strutture aeroportuali. I passeggeri sono tenuti a pagare questa tassa per la fornitura di servizi di trasporto aereo commerciale di linea e non di linea.

Per ulteriori informazioni, contattare il Dipartimento Servizi Aeroportuali. Telefono: + 57 (1) 425 1000, + 57 (1) 425 1000, + 57 (1) 425 1000 ext. 2588 e 2083.

Fax: + 57 (1) 413 9459 o contattare la compagnia aerea; alcune compagnie includono già questo costo nelle loro tariffe.

Per conoscere il valore e le condizioni della tassa aeroportuale, visitare il sito http://www.aerocivil.gov.co/atencion/participacion/Proyectos%20de%20normatividad/Proyecto%20-%20Ap%C3%A9ndice%202%20RAC%2014%20-%20Cobro%20tasas%20aeroportuarias.pdf.

Bagaglio
Quando entrano in Colombia, i passeggeri possono portare due tipi di bagaglio: il bagaglio accompagnato e il bagaglio non accompagnato.

Bagaglio accompagnato
Si tratta del bagaglio che il viaggiatore porta nel Paese al momento dell’ingresso. Può trattarsi di effetti personali e articoli consentiti.

Bagaglio non accompagnato
È il bagaglio che entra nel Paese prima o dopo l’arrivo del viaggiatore. Deve essere consegnato a nome del viaggiatore.

Se una parte del bagaglio è già stata o sarà portata come merce, deve essere dichiarata sul modulo di dichiarazione di bagaglio e denaro e il funzionario doganale deve essere informato prima di lasciare l’area doganale. In caso contrario, la spedizione verrà processata per lo sdoganamento ordinario. I bagagli che entrano trenta giorni prima o novanta giorni dopo la data di arrivo del viaggiatore devono pagare una tassa del 15%.

Ingresso di denaro e merci
Oltre agli effetti personali, ogni viaggiatore ha il diritto di portare in Colombia denaro e beni. L’esenzione o meno dalle imposte dipende dalle seguenti condizioni:

US$ 10.000 o il suo equivalente in qualsiasi valuta. Se la quantità trasportata supera tale importo, è necessario dichiarare tale ingresso alle autorità doganali corrispondenti.

Articoli per uso familiare e personale in quantità non commerciali fino a 1.500 dollari. Questi articoli sono esenti da dazi e devono essere portati come bagaglio accompagnato.

Articoli per uso domestico, sportivo o personale, o per l’arte, la professione o il commercio del viaggiatore, in un quantitativo massimo di 3 per ogni tipo, fino a US$ 2.500. Queste merci devono pagare una tassa del 15% e il viaggiatore deve rimanere all’estero per un minimo di 5 giorni. Può entrare come bagaglio accompagnato o non accompagnato.

L’ingresso di beni del patrimonio straniero (beni culturali, storici, artistici o ecologici, tra gli altri) deve essere segnalato alle autorità doganali. Va chiarito che, per quanto riguarda i prodotti ecologici, esistono procedure e normative specifiche, per cui la segnalazione all’autorità doganale non è sufficiente per il loro ingresso nel Paese.

Ingresso di merci da parte di minori
I minorenni possono inserire solo merci per un valore pari al 50% delle quote qui indicate.

Articoli o merci che non possono entrare con questa modalità:

Veicoli e attrezzature ferroviarie o automobili.

Aeromobili o aerodine, palloni, dirigibili e alianti.

Navi o qualsiasi imbarcazione galleggiante o loro parti

Armi, munizioni ed esplosivi

Attrezzature per il trasporto, come pneumatici e pezzi di ricambio per auto o macchinari

Eccezioni: biciclette, sedie a rotelle e carrozzine.

Esempio: se il viaggiatore è stato all’estero per più di cinque giorni, la quota è fino a 4.000 USD. Sono compresi gli articoli per la casa, gli articoli sportivi e gli articoli specifici per l’arte o il mestiere del viaggiatore. È possibile portare fino a 3 unità di ciascuno, senza superare la quota di 4.000 dollari, di cui 1.500 in esenzione doganale. I restanti 2.500 dollari pagheranno un’imposta del 15% (solo una volta all’anno). Pertanto, è importante portare sempre con sé la fattura degli articoli acquistati per verificarne il valore.

Immissione di valuta estera
Il viaggiatore che entra in Colombia ha il diritto di portare con sé somme complessive non superiori a 10.000 dollari USA o il loro equivalente in altre valute, compresa la valuta legale colombiana, in contanti, ed è obbligato per legge a dichiararle sul modulo di dichiarazione del bagaglio e del denaro.

Il viaggiatore può entrare nel Paese, purché non superi l’importo stabilito dalla legge:

Valuta estera in contanti

Valuta estera in titoli rappresentativi di valuta estera

Strumenti negoziabili in valuta estera

Trasporto di animali domestici
Il viaggiatore, dopo essere arrivato in Colombia e aver compilato il modulo DIAN in cui registra l’ingresso dell’animale domestico, deve recarsi all’Ufficio Sanitario Portuale dell’ICA in aeroporto con i seguenti documenti e accompagnato dall’animale per la rispettiva ispezione e la successiva autorizzazione all’ingresso nel Paese.

Certificato sanitario con un massimo di otto giorni di emissione, firmato da un veterinario.

Certificato di vaccinazioni in corso.

Per l’ingresso di cani e gatti nel Paese, l’ACI richiede un certificato veterinario internazionale che garantisca che l’animale non abbia manifestato sintomi di rabbia nelle 48 ore precedenti l’imbarco.

Per i voli nazionali, è necessario richiedere una guida agli spostamenti interni, previa presentazione del certificato di vaccinazione valido, rilasciato da un veterinario.

Per ulteriori informazioni, chiamare il numero + 57 (1) 425 1000 Ext. 2297 – 2330, oppure visitare il sito https://www.ica.gov.co/noticias/ica-reglamenta-salida-entrada-mascotas-colombia.

Per capirne la sua essenza dovete visitarlo e Vi invitiamo a scoprire questo suggestivo e meraviglioso paese tropicale con noi!

Loading...

Continuando, accetti di utilizzare i cookie per offrire contenuto e pubblicità mirata su misura per i tuoi interessi e attuare misure per migliorare la tua esperienza sul sito. Per ulteriori informazioni e gestire le impostazioni, Clicca qui.

Per migliorare la tua esperienza su peruparadisetravel.com, utilizziamo i cookies per conoscere le tue abitudini di navigazione e offrirti contenuti adatti ai tuoi interessi.

Close