Sucuriju e serpenti giganti tra realtà e leggenda

Avevo già parlato di serpenti tempo fa, ma sempre restando nei confini della realtà con video che, seppur incredibili, non lasciavano dubitare della loro veridicità.

Oggi mi voglio spingere un po’ oltre: so che leggere di serpenti giganti e creature leggendarie farà storcere il naso a molta gente, ma credo che un minimo di attenzione la meritino anche questi avvistamenti, seppure possano sembrare molto fantasiosi. Perché anche di avvistamenti si tratta, non solo di affascinanti leggende.

L’ultimo episodio, probabilmente il più importante per il numero di testimoni e la documentazione fotografica dei danni provocati dal ‘mostro’, risale ad una decina di anni fa.

20 agosto 1997, Nuevo Tacna (sul Rio delle Amazzoni, in Perù). Secondo le testimonianze di un centinaio di persone, un serpente lungo circa 40 metri e largo 4 avrebbe attraversato il villaggio, devastato case e distrutto imbarcazioni, per poi tuffarsi nel fiume. Lo scetticismo delle autorità si dovette arrendere all’ostinazione degli abitanti del luogo, che si rifiutarono di tornare alle loro case senza precise garanzie da parte loro. Così, alcune motovedette militari vennero incaricate di pattugliare quel tratto del Rio delle Amazzoni, mentre il comandante della Regione Navale Amazzonica, il governatore della regione e alcuni giornalisti sorvolavano la zona in idrovolante.

Qualunque cosa fosse passata di lì aveva lasciato una spaventosa traccia attraverso il centro abitato, mentre i relitti delle imbarcazioni affondate ne testimoniavano la via di fuga. Ecco un’immagine aerea del tragitto percorso dalla creatura fino al fiume:

L’accaduto fu presto dimenticato da tutti, per la scarsa attenzione che gli dedicarono i media di tutto il mondo. C’è chi, tuttavia, sostiene l’eccezionalità di quell’avvistamento: si sarebbe mostrato, caso più unico che raro, un enorme Sucuriju, serpente gigante che abiterebbe nella foresta amazzonica e si nutrirebbe anche di esseri umani.

Presso il Rio Jacare sorge, a proposito, una modesta pietra tombale dedicata ad un turista gallese di nome Thomas, che sarebbe stato divorato da una creatura descritta dai locali proprio come un Sucuriju. Secondo alcuni il Sucuriju sarebbe una sottospecie di anaconda, altri scienziati hanno perfino ipotizzato che si tratti di un esemplare di Gigantophis, un serpente gigante vissuto nell’Eocene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...

Continuando, accetti di utilizzare i cookie per offrire contenuto e pubblicità mirata su misura per i tuoi interessi e attuare misure per migliorare la tua esperienza sul sito. Per ulteriori informazioni e gestire le impostazioni, Clicca qui.

Per migliorare la tua esperienza su peruparadisetravel.com, utilizziamo i cookies per conoscere le tue abitudini di navigazione e offrirti contenuti adatti ai tuoi interessi.

Close