Cusco, Valle Sacra degli Incas. Machupichu, Puno, Cammino Inca. Lima coloniale.

$1.895,00

Cammino Inca Perù.

Cusco:  vanta un paesaggio meraviglioso caratterizzato generalmente da cielo azzurro intenso, prati verdi, nuvole bianche e montagne maestose, dalle quali spesso svettano cime innevate. Una passeggiata attraverso le sue stradine ci riporta indietro nel tempo, al periodo dell’impero incaico oppure nei tempi della Colonia, ed avvolge il visitatore in un’atmosfera magica che fa sentire davvero nell’ “ombelico del mondo”!
Pochi altri posti riescono a trasmettere questa stessa sensazione come Cusco, città che fu sede imperiale ed insieme tempio del culto del dio Sole e che attirava enormi moltitudini in occasione delle grandi cerimonie rituali.
Purtroppo gran parte dell’architettura incaica è stata distrutta dai conquistatori per far spazio a chiese, conventi, palazzi e “casone”, ma quello che ci è rimasto è una sapiente integrazione fra gli stili autoctoni e Spagnoli.

Cammino Inca Perù.

Valle Sacra degli Incas:

Si trova nella regione di Cusco, in una posizione meno elevata rispetto alla città, ed è sicuramente una delle zone più suggestive, magiche ed affascinanti del Perù. È una successione di pittoreschi villaggi tradizionali, dei quali alcuni conservano delle splendide chiese coloniali, terrazzamenti e resti archeologici, così come estesi campi in cui viene coltivato il miglior mais del Paese (Mais bianco gigante).
È una valle alluvionale, formata dal fiume Vilcanota, che gode di un ottimo clima e delle migliori condizioni per gli insediamenti umani e per le attività agricole. Gli inca lo sapevano bene, infatti si stabilirono proprio in questa zona; inoltre, costituisce un ottimo punto per l’osservazione della Via Lattea, conosciuta dagli inca come Mayu o “fiume celeste”.
La visita delle cittadelle inca di pregevole fattura, come Pisac e Ollantaytambo, sono un ottimo complemento, nonchè a volte una valida alternativa da prendere in seria considerazione, all’ormai congestionata e molto esosa Machu Picchu.

Clima ed altitudine: La sua temperatura media oscilla tra i 15 e i 20 gradi centigradi, e l’altitudine è compresa tra 2.800 e 2.900 metri.

Cammino Inca Perù:

Il modo più impressionante di conoscere la “Citta perduta degli inkas” é arrivandoci nella stessa forma che gli inkas: a piedi, percorrendo lo splendido sentiero di pietre, scale e gallerie attraverso strade in altitudini che sembrano essere più vicine al cielo che al fondo della gola dell’Urubamba. Questa strada reale di 43km é interrotta da impressionanti cittadelle inka che dominano il paesaggio. Raggiungendo le vette si scoprono panorami di cime innevate; scendendo alla “ceja de selva” (zona di confine tra le Ande a la giungla) sembra invece d’entrare in una galleria verde, tanta é l’abbondanza della flora tropicale. Quando uno raggunge l’ultima scala di pietra all’Inti Punku, appare agli occhi il caplolavoro del impero Inka: Machu Picchu.

Le strade degli Inca: il grande vincolo dell’Universo andino

I 23.000 km di sentieri degli Incas non rappresentavano esclusivamente il potere dello stato ma soprattutto il vincolo tra il naturale ed il soprannaturale, dentro un universo culturale che si estendeva dal nord dell’Argentina e Cile fino agli altipiani del Venezuela.
Il sistema di viario incaico comprendeva due grandi cammini lungitudinali: uno, della costa, collegava il territorio cileno con Tumbes, l’altro, la colonna vertebrale dell’Impero, univa Cusco con Quito, attraversando tutta la “sierra”.

Cammino Inca Perù:

Machupicchu;

È il “gioiello” più importante di una serie di 33 siti archeologici di primaria importanza che si trovano lungo il cosiddetto “Camino Inka”. Si trova a Nordest rispetto alla città di Cusco, tra le montagne di Vilcabamba, ad un’altitudine di 2.490 m sul livello del mare; quindi, contrariamente a quanto si crede solitamente, rispetto a Cusco, si scende.
Costituisce uno dei siti archeologici più importanti del mondo e rappresenta la principale destinazione turistica del Perù. Poche altre opere architettoniche dimostrano tanta armonia ed integrazione con l’ambiente naturale circostante come la cittadella nascosta delle Ande: è considerata, infatti, uno degli esempi più straordinari dell’architettura paesaggistica del mondo.

Sulla base di una votazione effettuata via-internet a livello mondiale, è stata di recente nominata come una delle sette nuove meraviglie del mondo.

Il complesso archeologico si trova arroccato sulla sommità di una montagna, Machu Picchu appunto (nome che in quechua significa montagna antica o montagna importante, ma l’esatta etimologia del nome è piuttosto discussa), e sorvegliato da un’altra montagna, Wayna Picchu (Montagna Giovane), nella cui cima si trovano altri resti archeologici.

Immerso in una foresta subtropicale, 400 metri sotto il complesso archeologico, scorre impetuoso (e a volte irruento, soprattutto nella stagione delle piogge) il fiume Urubamba, affluente del Rio delle Amazzoni. Le sue acque arrivano quindi, fino all’Oceano Atlantico.

In base alle più resentí teorie, la cittadella era sia un centro di culto e un osservatorio astronomico, sia la fattoria privata della famiglia dell’Inca Pachacútec.
È formata da due grandi aree: una agricola, fatta di terrazzamenti e recinti per il deposito di alimenti, e l’altra urbana, nella quale la zona sacra assume una grande importanza, con templi, piazze e mausolei reali lavorati perfettamente. Le scalinate e i canali di pietra sono una costante in tutto questo singolare sito archeologico.

Altitudine: 2.490 m s.l.m., prendendo come riferimento lo spiazzo principale del centro archeologico.

Cammino Inca Perù.

Puno:  è stata la sede della cultura Tiahuanaco (dall’800 al 1200 d. C.), massima espressione del popolo Aymara, che si sviluppò nel territorio odierno compreso tra Perù e Bolivia; gli incas dominarono il territorio nel XV secolo e gli spagnoli lasciarono un’importante testimonianza coloniale in tutta la zona, attratti dall’attività mineraria che si realizzava nella zona.

Oggi la città di Puno (3827 metri di altitudine) è capitale del folclore peruviano e sede della Festa della Vergine della Candelora, si adagia sulle rive del Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo. I dintorni sono spettacolari: le Chullpas di Sillustani, un insieme di imponenti torri funerarie costruite dai Kollas; Juli, celebre per i suoi bei templi coloniali; Lampa con la chiesa del periodo del vicereame, costruita tra il 1675 e il 1685; Llachón, comunità che ancora conserva costumi secolari e manifestazioni culturali e Pucará, famosa per la ceramica pre incaica e per i “toritos de Pucará”, oggi costruiti in argilla.

Il lago, i cui abitanti hanno preservato gli antichi costumi e le tradizioni, ospita anche diverse isole. Un esempio lo costituiscono gli Uros, che vivono su “isole galleggianti”, fatte di totora, e che navigano per la zona nelle loro tradizionali imbarcazioni anch’esse fatte di totora. Taquile, Suasi e Amantaní sono rinomate per l’amabilità degli abitanti e per le antiche tecniche di tessitura, per le costruzioni precolombiane e i meravigliosi paesaggi. La Riserva Nazionale del Titicaca (36.180 ettari) protegge estensioni di totoralie diverse specie di flora e fauna.

Cammino Inca Perù.

Lago Titicaca: 

A 5 km a Ovest del porto di Puno (20 minuti in barca).

Le isole degli Uros (3810 metri sul livello del mare) si trovano nella baia di Puno e sono circa 20. Ognuna è abitata da 3 a 10 famiglie uro-aymaras, che costruiscono e ricoprono le loro case con tetti di totora, anche se ci sono alcune che hanno sostituito i tetti tradizionali con calamina. Tra le isole principali da ricordare Tupiri, Santa Maria, Tribuna, Toranipata, Chumi, Paraíso, Kapi, Titino, Tinajero e Negrone.

Gli uros si chiamano tra loro “il popolo del lago” e le loro origini risalgono a epoche precedenti a quella incaica. Mantengono la tradizione della pesca artigianale, in special modo quella del carachi e del persico, come anche la caccia di uccelli selvatici. Gli uomini sono abili conduttori di zattere di totora e le donne ottime tessitrici. Il clima freddo e secco, caratteristico del dipartimento, si attenua grazie all’azione delle masse d’acqua che evaporano costantemente.

Isola di Taquile. A 35 km a Est del porto di Puno (3 ore in barca). La sua estensione approssimata è di 6 km2 e l’altitudine tra il porto e il villaggio varia leggermente, dai 3810 metri ai 3950 metri sul livello del mare. La temperatura massima è di 23ºC (66ºF) e la minima di 7ºC (37ºF).

I resti dell’isola risalgono a epoche preincaiche e si possono osservare nella parte alta. Durante la colonia e fino ai primi anni del XX secolo, il luogo fu utilizzato come prigione politica, ma, dal 1970, l’isola divenne proprietà esclusiva degli abitanti di Taquile.

L’isola è caratterizzata da una popolazione molto amichevole che conserva i propri costumi, le tradizioni e gli abiti secondo l’antica usanza. Gli abitanti sono rinomati per i loro tessuti laboriosi e di fine fattura, con decorazioni simmetriche simboliche, di colori forti che riflettono il loro modello di vita, i costumi e le credenze andine.

Isola di Amantanì:  A 36 km a Nord-est del porto di Puno (3 ore e 30 minuti in barca).
Situata a 3817 metri sul livello del mare, Amantaní ha un’estensione di 9 km2. La flora del posto è caratterizzata dalla presenza di piante arbustive come la muña, la kantuta, la salvia, la tola e la patamuña. Sull’isola abitano otto comunità che si dedicano in special modo alla coltivazione della patata, del mais, della oca, della quinua, delle fave e dei piselli e il loro artigianato più rappresentativo è costituito dai tessuti e dalla scultura in pietra.

Tra le attrazioni naturali ci sono due belvedere nella parte più alta, da dove si può ammirare il lago in tutta la sua estensione, come anche alcuni resti preispanici, centri cerimoniali e un cimitero di mummie.

Cammino Inca Perù.

Lima:

Lima, la cittá dei Re e dei Viceré, é stata sempre un oasi di cultura e di splendore nellindia americana. Dalla sua fondazione, bastarono soltanto alcune decade per essere considerata alía parí con il Messico, la metropoli piú importante dell’Ameríca spagnola. Templi in stile barocco e rinascimentale, case signorili e palazzi, universitá, arcivescovalli e un’intensa attivitá culturale, caratterizzarono questa cittá fin daltinizio del XVII secolo, guando aveva soltanto 25.000 abitanti.

L’antica valle del fiume Rímac, parola indigena che significa parlante, popolata da pescatori e raccoglitori era governata dal Cacicco Tauli Chusco. É li dove il 18 gennaio 1535. il conquistatore Francisco Pizarro fundó la cittá di Lima, dovuto soprattutto altubicazione strategica del porto, nel centro della costa peruviana e sudamericana. In MEMO di sette decade la cittá concentrava il potere e la ricchezza di ogni attivitá comnzerci ale e culturale del Vicereame: era diventata la cittá piú importante dellAmerica.

Nel XVIII secolo, basicamente a causa della creazione del Vicereame di Río de La Plata. che assunse il governo delle grandi mintiere di Potosí nell’Alto Perú (anualmente Bolivia) Lima inizió un processo di decadenza e di instabilitú che culminó nel 1821 con la dichiarazione dell’indipendenza della Repubblica. Nell’iniziare ií XX secolo. durante la Belle Epoque (1915-1930) la cittá era di nuovo all’avanguardia delle cittá pür moderase del continente.

Dagli anni 40 in poi, nell’intensificarsi le migrazioni dalla campagna alla cittá, Lima si trasformó in un piccolo Perú fino a diventare un crogiolo di razze e di culture che. con oltre 7.000.000 di abitanti, ospita oggi i125% della popolazione del paese e quasi due teizi dellattivitá economica e industriale.

Net quasi cinque secoli trascorsi dalla fondazione spagnola, Lima é stata sinonimo di un meticciato che sorprende a profani e conoscitori e che costituisce uno dei grandi doni. Esempi abbundano nella depurada e innovatrice arte della cucina, la guate i conoscitori ubicano tra le principali del mondo; anche l’architettura monumentale che ingrossa il Patrimonio Culturale dell’Umanitá; la sua gente picaresca e abile, esperta nell’adattarsi al cambiamenti. Lima offre al turista anche dei fantastici musei e gallerie d’arte, rappresentazioni teatrali, esposizioni cultural di alto Huello e moderni centri commerciali e di divertimento, nonché importanti zone archeologiche e naturali.

Cammino Inca Perù

 

Available
Not Available
Selected
Tour type: Daily Tour
Durata: 12 giorni
Numero massimo di partecipanti: 18
Località: Avventura sud, Trekking Peru
Rate:
Departure date:
Data di Arrivo:
Adults:
Children:

Adult discount

# Title Number Discount
1Partecipanti.45%
2Partec.67%
3Partec.88.5%
4Partec.108.5%
5Partec.128.5%
VISITERETE: Cusco City, Valle Sacra, Cammino Inca, Rafting a Cusco, lago Titicaca isole Uros e Taquile, Necropoli di Sillustani, Lima Coloniale.

Tour’s Program

Stampa

Un suggestivo viaggio di 12 giorni che tocca le più importanti e tipiche zone andine sud del Peru. Toccheremo in modo particolare la magica Cusco con la visita dei suoi più importanti monumenti storici e dei 4 siti archeologici, Visita della Valle Sacra degli Incas con la zona di Pisac mercato, archeologico e la enorme fortezza di Ollantytambo. Un emozionante rafting con le giuste dosi di adrenalina durante il nostro breve entusiasmante rafting. Il programma propone anche l’emozionante percorso del leggendario cammino inca di quattro giorni che ci permetterà giungere alla meravigliosa cittàdella di Machupicchu come facevano i Quechua, a piedi; immersi tra cambi di habitat e fauna davvero straordinari. Seguiremo poi per la città di Puno, città conosciuta per il suo immenso lago Titicaca ” il lago navigabile più alto del mondo con le sue principali isole, Uros e Taquile. Visita alla Necropoli di Sillustani nela zona di Juliaca. Il nostro viaggio si chiude con la visita a Lima coloniale prima del rientro in Italia.
Nota: il cammino Inca deve essere prenotato con almeno 4/6 mesi di anticipo sulla Vostra data di partenza.
All’arrivo in Lima Perù, un nostro incaricato sará ad’attendervi in aeroporto, espondendo una lavagnetta con nostro nome e logo tipo. per trasferirvi in mezzo privato in hotel. Cena libera e pernott.
Colazione. Trasferimento in aeroporto e volo per Cusco, situata a 3360 mslm. Arrivo e trasferimento in hotel. Tempo libero a disposizione. Cercate di riposare un paio di ore per abituare il corpo al cambio d altitudine. Consigliamo passeggiare nel magico centro di Cusco e visitare la zona del quartiere San Blas, conosciuto per essere il quartiere più antico di Cusco e sede dei suoi famosi maestri artigiani tra stradine Inca di una bellezza straordinaria. Nel pomeriggio ore 13.40 ritrovo in hotel per essere trasferiti al punto di incontro per inizio escursione della cittá in bus turistico servizio sic di gruppo con guida parlante spagnolo/inglese. Visiteremo i più importanti attrattivi della città, includendo la Cattedrale principale in Plaza de Armas, il Tempio del Koricancha o Santo Domingo, visibile in modo particolare dalla strada principale di Cusco.” Avenida Sol”. Raggiungeremo di seguito le 4 rovine circostanti della cittá con suggestiva camminata all’interno degli stessi siti archeologici, “Sacsayhuaman, kenko, Puca Pucara e Tambomachay. Rientro in hotel verso le ore 18.00. Cena libera e pernott.
Colazione. Alle ore 08.00 ritrovo in hotel per l’inizio escursione "ingressi inclusi" di tutta la giornata in mezzo privato con autista parlante spagnolo nella bellissima Valle Sacra degli Incas, situata a 33 km. da Cusco. Prima sosta al belvedere principale della Valle. Successiva visita al tipico e famoso mercato Artigianale di Pisac per poi seguire con il suo importante centro Archeologico, considerato tra i più importanti di Cusco. Una sosta in Urubamba per il pranzo libero.La nostra visita proseguirá raggiungendo in circa 30 minuti la impressionante fortezza di Ollantaytambo, dove il nostro giro a piedi all’interno di questa fortezza sarà davvero particolare. Rientrando a Cusco, sul percorso faremo una sosta per visitare il tipico villaggio di Chinchero che conserva ancora stupende strutture Incas. Dopo la visita rientro in hotel a Cusco verso le ore 18.30 circa. Cena libera e pernott.
Colazione. Ritrovo in hotel alle ore 07.30/08.00 per il trasferimento in servizio sic per raggiungere in circa 90 minuti Casa Cusi. Da questo punto inizia il nostro rafting in servizio sic. Prima di entrare in acqua, verrà fornita da una guida professionale una spiegazione tecnica sulla navigazione e sicurezza in acqua. Verrà fornito tutto l’equipaggiamento. Inizia la nostra avventura nelle rapide di 2/3° grado per oltre due ore di adrenalina per poi giungere al punto dove ci aspetta il bus per il rientro a Casa Cusi per un buon PRANZO INCLUSO. Successivo trasferimento a Cusco e sistemazione in hotel. Cena libera e pernott.
Nota: verso le ore 18.30/19.00 incontro in hotel con la guida del cammino Inca per le dovute spiegazioni del trekk. Chi non desidera portare il sacco a pelo dall'Italia, potrà affittarlo a Cusco a 4 dollari al giorno. Oppure fate presente alla guida che Vi serve il sacco a pelo.
”pensione completa durante il trekk.” Colazione. Alle ore 07.30 trasferimento in pullman in servizio sic al punto di partenza ”km 82” per il percorso a piedi lungo il leggendario “Cammino Inca” dopo qualche ora si arriva a Wuayllabamba (pranzo e cena inclusi) pernot. in tenda.
Colazione. Dopo una sostanziosa ed energica colazione comincia il giorno più impegnativo della camminata per raggiungere il passo ” Abra di Wuaarmiwañusca”4200 mslm. Una sosta per riprendere il fiato per poi scendere a Pacaymayo e accamparsi per la notte (pranzo e cena).
Al nostro risveglio ci attende un’ottima colazione, per riprendere il bellissimo percorso inca. In questa giornata troveremo e cammineremo sull”originale lastricato in pietra del Cammino. Accampamento (pranzo e cena).
Colazione. Inizia la discesa verso Machupicchu, sul percorso troveremo L’inti Puncku (porta del sole) da dove si potrá ammirare una spendida vista panoramica della cittádella. All’arrivo, circa alle ore 08.00 am. visita guidata di Machupicchu in servizio sic . Nel pomeriggio rientro in Aguas calientes e partenza in treno turistico Expedition per Cusco o Ollantytambo. Arrivo e trasferimento in hotel. Cena libera e pernott.
Colazione. Alle ore 07.15 trasferimento alla stazione dei bus turistici e partenza in servizio regolare sic alle ore 08.00 per Puno” 3812 mslm “, circa 390 km. Percorso alto/andino molto suggestivo che costeggia in gran parte la strada ferroviaria tra valli e panorami tipici della sierra. Sul percorso sosta per la visita guidata di 2 importanti siti Archeologici” Andahuaylillas & Racqui” in servizio sic. Sosteremo anche al passo La Raya, punto più alto del percorso ”4319 mslm” e di confine tra Cusco e Puno. PRANZO INCLUSO. Percorso di 10 ore, includendo le soste per le visite e pranzo. All’arrivo in Puno circa alle ore 17.30; ci sara un nostro incaricato ad’aspettarvi all’arrivo per trasfervi in hotel. Cena libera e pernott.
Colazione. In mattinata ore 07.00 trasferimento al piccolo ma movimentato porto di Puno e partenza in lancia a motore in servizio sic per la navigazione sul lago Titicaca, il più alto lago navigabile al mondo. Raggiungeremo e cammineremo su una delle isole galleggianti degli Uros “comunita locale che vive su 40 Isole flottanti costruite con enormi spessori di canne di Totora. La nostra visita prosegue con la navigazione per raggiungere la bellissima Isola di Taquile. All’arrivo cammineremo circa 50 minuti a 4000 mslm, per raggiungere la suggestiva Piazza principale di Taquile. Da questo punto la vista del lago risulta molto bella “PRANZO TIPICO INCLUSO". Taquile conosciuta particolarmente per le sue strette tradizioni, oltre i suoi coloratissimi tessuti e artigianato locale. Dipendendo dalle condizioni climatiche, sarà possibile ammirare la Cordigliera Reale Boliviana. Dopo pranzo torneremo al porto scendendo per la famosa scalinata dei 520 gradini per riprendere la lancia a motore e fare rientro in Puno verso le ore 16.30. Arrivo e successivo trasferimento in hotel. Cena libera e pernott.
Colazione. Alle ore 08.30 partenza in mezzo privato con autista parlante spagnolo per la visita ” ingressi inclusi “alla mistica Necropoli di Sillustani. Il percorso di circa 50 minuti da Puno, ci porterà a conoscere uno dei siti più importanti della zona, famoso anche per le sue grandi nobiliari tombe circolari ”Chullpas“, alcune raggiungono anche i 10/12 metri di altezza. Successivo trasferimento in aeroporto e partenza per la capitale Peruviana, arrivo e trasferimento in hotel. Tempo a disposizione. Cena libera e pernott.

Nota: La seguente escursione potrebbe subire un cambio nell’orario dovuto alla disponibilità del volo. Sarte informati con grande anticipo sull'eventuale cambio orario.
Colazione. Ad’ora opportuna trasferimento in aeroporto e volo per la capitale peruviana. Arrivo e inizio escursione in mezzo privato con autista "ingressi inclusi" della bella zona coloniale di Lima. Visita alla Plaza de Armas che ospita il Palazzo del Governo e la Cattedrale. Di seguito visita alla chiesa di San Francisco, del suo Manasterio e le enigmatiche Catacombe. Dopo la visita trasferimento in aeroporto e volo di rientro in l’Italia.

Nota: potrete pranzare in aeroporto.

FINE NOSTRI SERVIZI.
LA QUOTA DEL TOUR Cammino Inca Perù , COMPRENDE:

Alberghi categoria 3 stelle in 1 cam. doppia, matrim. o tripla.
Colazioni incluse tipo continental e americane,
I pasti ove menzionati nel programma.
Pensione completa nel trekk del cammino inca.
Trasferimenti in servizio privato o servizio regolare “sic”, da o per aereoporto, alberghi, stazioni ferroviarie e di pullman.
Trasferimenti terrestri e nelle escursioni in servizio sic; in servizio privato ove chiaramente indicati con la voce” servizio privato”
Le escursioni e trasferimenti indicati solo con autista parlante spagnolo, non includono la guida ma sì gli ingressi.
Le escursioni menzionate nel programma in servizio regolare di gruppo “sic” o in servizio privato ove specificato.
Guide bilingue nel servizio di gruppo regolare “sic ” guida in spagnolo/inglese.
Guide in italiano nei servizi privati ove chiaramente specificati con la voce ” in servizio privato “.
Trasferimenti in treno classe turistica Expedition in servizio sic.
voli aerei interni inclusi.
Ingressi alle zone archeologiche, Musei e siti indicati nel programma.
Assistenza della nostra Organizzazione durante tutto il tour.
LA QUOTA NON COMPRENDE:

Volo intercontinentale. Assicurazione obbligatoria, minimo medico/bagaglio, consigliamo questo link: http://www.columbusassicurazioni.it/?COR=ITA Tasse aeroportuali in Peru. Bevande, mance e quant’altro non espressamente indicato nella voce, LA QUOTA COMPRENDE.

SI CONSIGLIA PORTARE PER IL TREKK.:

1. Sacco a Pelo personaleImpermeabile tipo kiwa
2. Repellente per insetti
3. Crema solare2 cambi di indumenti completi in caso di pioggia
4. Scarpe da trekking
5. Borse di plastica
6. Torcia con pile di ricambio
Cat. Alberghi 3 Stelle standard in Cam. doppia, matrim. e tripla.

LISTA ALBERGHI PROPOSTI: i seguenti alberghi proposti, sono soggetti ad eventuali cambi secondo disponibilita degli stessi, con altri di medesima categoria.

Lima – Hotel Santa Cruz 3 stelle standard
Cusco – Hotel Atahualpa 3 stelle standard.
Cammino Inka: Tenda doppia o tripla
Puno – Hotel Intiqa 3 stelle standard.
Cosa portare nel cammino Inka

SI CONSIGLIA PORTARE:
1. Sacco a Pelo personaleImpermeabile tipo kiwa
2. Repellente per insetti
3. Crema solare2 cambi di indumenti completi in caso di pioggia
4. Scarpe da trekking
5. Borse di plastica
6. Torcia con pile di ricambio

Nota: Il programma viene proposto con 3 tipi di formule di servizio per quanto concerne i trasferimenti ed escursioni proposte; escursioni in sic di gruppo. In servizio privato che include trasporto e guida solo per Voi.
Con mezzo privato con autista e ingressi inclusi.

N.B: coloro che giungono a Lima entro le ore 14.30, devono addizionare al somma di Usd 70 per la immediata disponibilità della camera doppia o matrim. Usd 90 per la cam. tripla.

Stampa

Tours Reviews

There is no review

Write a review

  • Sleep
  • Service
  • Location
  • Cleanliness
  • Room(s)

Ulteriori Proposti!

Programmi Economici

Viaggi per Vegani e Vegetariani